Scrive la mamma – V

YOGA IN GRAVIDANZA – SCRIVONO LE MAMME!

Ciao Marianne,
finalmente ho un minuto per scriverti, alla fine sono riuscita a partorire, il 18 aprile alle 2 di notte è venuto alla luce mio figlio, un bel bambinone di 3,8kg per 52cm.
Il travaglio (la parte podromica) è andato bene i vocalizzi sono stati fondamentali durante le doglie mi aiutavano sia a resistere al dolore che a rilassarmi tra una doglia e l’altra (infatti mi addormentavo). Ad un certo punto ho richiesto l’epidurale perchè era mezzanotte e avevo paura di non farcela tutta la nottata, a posteriori mi rendo conto che più che il dolore è stato il panico del dolore prolungato a farmela richiedere.

Il dolore respirando come mi hai insegnato riuscivo a sopportarlo.
Comunque causa epidurale (come mi hanno poi spiegato) il mio travaglio (quello vero) più il parto è stato velocissimo anche troppo (il tutto è durato  due ore) e ad un certo punto mi sono anche finite le contrazioni e quindi sono dovuti intervenire i medici che mi hanno tirato fuori mattia con la ventosa perchè stava iniziando a soffrire inoltre essendo grosso non riusciva a uscire. Morale della favola mi hanno messo un’infinità di punti e quindi il post-parto è stato molto peggio del travaglio e del parto. Lui sta benissimo ed è un bimbo stupendo, io solo ora mi sto riprendendo. 

Ciao e a presto.